Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, o proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookies.
Accetto
  • CENTRO SONNO PER LE DONNE
    Premio Best Practice al Centro Sonno di Auxologico
    Approfondisci
  • MEDA: LE LEZIONI DI AUXOLOGICO A UNITRE
    Il programma per il 2017
    Approfondisci
  • NUOVO SERVIZIO: Auxolab Prevenzione
    Pacchetti di Prevenzione. Esami di Laboratorio.
    Approfondisci



Le cellule staminali nella patologia neurodegenerativa

24 novembre 2016
Ospedale San Luca, Piazzale Brescia 20 - Milano

Convegno ECM di formazione sanitaria

Responsabile Scientifico: Vincenzo Silani

Esistono molte aspettative relative alla possibilità di utilizzare cellule staminali per il trattamento di malattie neurodegenerative a oggi incurabili.

Sebbene tale entusiasmo sia comprensibile, è anche fin troppo facile che esso si trasformi in un infondato ottimismo per una prematura applicazione di tali trattamenti.

La speranza è quella di usare le staminali per rigenerare le aree cerebrali danneggiate, ma anche quello di individuare i fattori capaci di prevenire le patologie neurali, incrementando il numero delle staminali nel cervello, a sostituire le cellule nervose morte.

Le cellule staminali pluripotenti indotte (iPSCs) si sono rivelate un potente strumento di studio per la comprensione dei meccanismi cellulari e molecolari, fisiologici o causativi di diverse patologie, potendosi propagare indefinitamente in vitro e differenziare in qualsiasi tipo di cellula somatica.

Vengono discusse le possibili applicazioni terapeutiche con impiego di cellule staminali nelle diverse patologie.

Visualizza la locandina con il programma completo


Iscriviti

(24 November 2016)