Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, o proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookies.
Accetto
  • AUXOLOGICO A INTERCARE
    25-27 MAGGIO 2017
    Approfondisci
  • SETTIMANA MONDIALE DELLA TIROIDE
    24 Maggio 2017- Conferenza: La Tiroide dal Bambino all'Anziano
    Approfondisci
  • OPEN DAY - AUXOLOGICO PROCACCINI
    10 giugno 2017
    Approfondisci


Chi Siamo



ISTITUTO AUXOLOGICO ITALIANO:
DA OLTRE 50 ANNI LA RICERCA E LA CURA AL SERVIZIO DEL PAZIENTE


L’Istituto Auxologico Italiano vanta 55 anni di attività clinica e  ricerca biomedica che non conosce soste. E’ infatti operativo da tre anni il nuovo Ospedale San Luca, in una delle zone di Milano storicamente più vivaci e produttive: Piazzale Brescia, a due passi dalla vecchia sede della Fiera di Milano, dove sorgerà la nuova area residenziale e multifunzionale CityLife – indicata come uno dei nuovi centri nevralgici cittadini.

Ma cosa significa per l’Auxologico impegnarsi da oltre mezzo secolo nella ricerca medica e nel trasferire tutto ciò al letto del malato? Oggi non può esservi una cura puntuale dell’ammalato disgiunta da una costante attività di ricerca sulle cause delle malattie e sui metodi più efficaci di diagnosi e terapia. Ciò è tanto più vero quanto più le patologie sono complesse, dipendenti da fattori genetici, ambientali, comportamentali. L’Istituto Auxologico Italiano ha fatto dello studio della complessità nella malattia un suo punto di elezione, tanto da essere annoverato nella ristretta cerchia di Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico (in sigla IRCCS) – soltanto 43 su tutto il territorio nazionale.

L’Auxologico è specializzato nella ricerca, prevenzione, cura e riabilitazione delle malattie endocrino-metaboliche, cardiovascolari, neurologiche, urologiche e legate all’invecchiamento. L’approccio a queste malattie è di tipo multidisciplinare e integrato, potendo contare sugli apporti di laboratori sperimentali di ricerca di base e applicata. Laboratori finalizzati a indagini genetiche, molecolari e cellulari. Sofisticate attrezzature biomediche per la prevenzione e la diagnosi delle malattie, nonché moderne strutture di degenza per il trattamento dell’ammalato nella fase acuta e riabilitativa. L’attenzione a tutte le fasi dello sviluppo umano, comprese quelle embrionali, si esprime anche nella grande importanza che rivestono le riflessioni sui temi di bioetica e l’attenzione alla riabilitazione di alta specialità come parte integrante di un innovativo modello di cura volto a riaffermare la centralità dell’essere umano.

L’Auxologico si configura oggi come un ente per la ricerca in campo biomedico e in quello dell’organizzazione e gestione dei servizi sanitari. In campo sanitario, oltre alla ricerca clinica e dei laboratori, esiste infatti anche quella che consente di tradurre al meglio l’assistenza al paziente, sia che egli si rivolga all’Auxologico per accertamenti diagnostici, sia che necessiti di un ricovero in regime ospedaliero, sia per esigenze riabilitative. Anche tale aspetto – l’attenzione al paziente in ogni momento del suo rivolgersi all’Istituto e all’ambiente umano e fisico che lo circonda – costituisce per l’Istituto un impegno costante nella ricerca e nell’applicazione della qualità.



pressoffice1 (2016-12-19 11:38:23)